Breadcrumbs

Una distorsione alla caviglia può condizionare la tua vita!

Potresti esserti slogato una caviglia inciampando per le scale, o durante un allenamento in palestra. A prescindere dal modo in cui ti sei procurato la distorsione, il risultato è il medesimo e può davvero rovinarti la giornata.

I sintomi di una distorsione alla caviglia comprendono gonfiore, arrossamento e sensazione di “caldo” in corrispondenza della zona colpita, ossia un’infiammazione. E fino a qui, niente di nuovo. Ciò che stupisce è scoprire che in realtà questi sintomi siano provocati dal sistema immunitario del nostro organismo. Cosa succede quando ti procuri una distorsione e perché il dolore è così intenso?

L’infiammazione è una risposta difensiva del nostro organismo verso gli agenti esterni

È normale che in seguito a una distorsione la parte lesionata si infiammi; è il modo in cui il tuo corpo reagisce all’infortunio. Quando ti sloghi una caviglia, i tessuti molli vengono danneggiati e, successivamente, rilasciano delle sostanze chimiche che fungono da segnali di allarme e che innescano il processo di guarigione. Di conseguenza, in corrispondenza della parte lesionata viene irrorata una maggiore quantità di sangue, il quale trasporta nutrienti e globuli bianchi. Sono tutti segnali positivi che mettono in moto il processo di guarigione e che spiegano il gonfiore e l’arrossamento della tua caviglia slogata.

Perché le distorsioni sono così dolorose?

Quando ti sloghi una caviglia, il sistema di allarme del tuo corpo rilascia delle sostanze chimiche, chiamate prostaglandine, a partire dal tessuto lesionato. Queste sostanze sono fondamentali poiché sono responsabili dell’infiammazione che, a sua volta, consente di proteggere la zona lesionata. Tuttavia, le prostaglandine rendono i nervi situati nelle vicinanze particolarmente sensibili al dolore. Durante il processo di guarigione, il dolore può essere tanto forte da dover ricorrere agli analgesici.

Come curare l’infiammazione

Per trattare una lesione in modo efficace bisogna cercare di ridurre l’infiammazione che è alla base del dolore. Esiste un protocollo di intervento solitamente utilizzato per distorsioni o strappi muscolari conosciuto con il nome di RICE. L’acronimo inglese RICE sta per rest, ice, compression and elevation, letteralmente: riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione.

RIPOSO

La zona lesionata ha bisogno di tempo per poter guarire, per questo motivo è opportuno non sovraccaricarla. Senza il giusto riposo, si potrebbe sforzare la parte colpita, aggravando l’infiammazione.

GHIACCIO

Il ghiaccio è la soluzione ideale per ridurre l’infiammazione. Comprime i vasi sanguigni, prevenendo gonfiore e perdita di sangue. Applicare degli impacchi di ghiaccio per 20 minuti ogni paio d’ore allevia il dolore e riduce l’infiammazione.

COMPRESSIONE

Anche un bendaggio comprime i vasi sanguigni, previene il gonfiore e dona sollievo alla parte lesionata.

ELEVAZIONE

Tenere la parte colpita in posizione sollevata consente di ridurre il gonfiore. In questo modo, si evita la formazione di accumuli di sangue e fluidi in corrispondenza della lesione. In particolare, si raccomanda di tenere l’arto infiammato leggermente al di sopra del livello del cuore.

Gli antinfiammatori alleviano il dolore

È utile, quando serve, ricorrere ad analgesici che bloccano la produzione di prostaglandine, riducendo l’infiammazione e il dolore. La maggior parte delle distorsioni e degli strappi inizia a migliorare dopo un paio di giorni. Tuttavia, se dopo qualche giorno il gonfiore non diminuisce, è consigliabile richiedere il parere di un medico 

Altri sintomi dolorosi associati all’infiammazione

L’infiammazione non è appannaggio esclusivo delle caviglie slogate. Può anche essere la causa del dolore associato a mal di denti, raffreddore, influenza e mal di testa di origine tensiva, oppure alle lesioni o alle patologie come l’artrite reumatoide che provoca rigidità e dolore articolare.

L’infiammazione è un’arma a doppio taglio

L’infiammazione ha sia lati positivi sia negativi. Da un lato, rappresenta una fase fondamentale all’interno del processo di guarigione di strappi e distorsioni, dall’altra, però, è anche responsabile del dolore. Nei paragrafi precedenti abbiamo cercato di fornirti le informazioni necessarie per capire come “funziona” un processo infiammatorio oltre che alcuni consigli per alleviare il dolore e tenere l’infiammazione sotto controllo nella fase di guarigione.